15894226_640697522799521_4148315735975956928_n

6 gennaio 1907: la prima Casa dei bambini

images                                targa

Il 6 Gennaio 2017 ricorrono i 110 anni dell’inaugurazione della prima Casa dei Bambini fondata da Maria Montessori, infatti il 6 Gennaio 1907 fu inaugurata la prima Casa dei Bambini nel quartiere San Lorenzo a Roma. Montessori in “Il Metodo della pedagogia scientifica” del 1909 scrive che vi era un giardino dove i bambini correvano all’aria aperta e un terreno con alcuni alberi, un sentiero e zolle di terra libere divise in tante porzioni quanti erano i bambini (Foto: Cortile-giardino di una delle prime Case dei Bambini a San Lorenzo, da “Montessori Notes”, vol.I, n.6, novembre-dicembre 1932).

“Se non avessero atteso il Salvatore, se non avessero letto i segni, nella grotta i Re Magi non avrebbero potuto vedere altro che un bambino, anzi il più povero e disgraziato bambino del mondo. Non è un caso o una coincidenza retrospettivamente e retoricamente colta da Maria Montessori quella che il giorno dell’inaugurazione della prima Casa dei bambini fosse il giorno dell’Epifania, la festa dei bambini, il giorno in cui i sapienti della terra rendono omaggio al Bambino, Salvatore del mondo. (…) Il 6 gennaio 1907 Maria Montessori vede in quei 50 bambini qualcosa di diverso da quello che sono, non li vede “realmente ” come sono (…) poveri bambini abbandonati…senza uno stimolo psichico, senza una cura (…) La sua mente ed il suo cuore come quelli degli scienziati, dei poeti o dei mistici, sono capaci di trasfigurare la realtà, di vedere l’invisibile (…) In questa infanzia ferita, umiliata ed infelice, riesce a vedere un tesoro nascosto, un potenziale educativo capace di cambiare il mondo “. (Raniero Regni)

Montessori è ancora oggi un esempio, un modello sempre attuale, forse mai così attuale. Leggerne l’essenza, accostarsi alle parole di un messaggio che continua ad essere moderno. Montessori è ancora, dopo 110 anni, avanti a noi perché le sue intuizioni rimangono avanguardia di un pensiero condivisibile e logico.